Politica
Legge elettorale: i partiti non sembrano proprio a fare passi avanti nonostante i reiterati appelli, ognuno resta fermo sulle proprie posizioni
Tg3 | 13-07-2012 | Orario: 14:23 | Durata: 01:44
The Apache Solr search engine is not available. Please contact your site administrator.

Interventi e citazioni nella notizia

Crea un avviso email
adesso parliamo della legge elettorale su cui sembra proprio che i partiti non riescano a fare passi avanti nonostante i reiterati appelli ognuno resta fermo sulle proprie posizioni Francesco Accardo l'unico dato sicuro al momento dello stallo nonostante gli appelli del Capo dello Stato nonostante il comitato ristretto di saggi creato al Senato le trattative tra i partiti sulla legge elettorale segnano il passo l'annunciata abbozzato sfornare entro dieci giorni quasi certa ente non ci à se ne à dopo l'estate sotto banco ò molti sostengono che qualcosa si muova PdL ottici e lega che hanno la maggioranza in entrambe le Camere avrebbero raggiunto un accordo di massima lo schema sarebbe un proporzionale puro con le preferenze cari centristi uno sbarramento alto sei per cento é un piccolo premio di maggioranza al primo partito lo schema farebbe saltare il maxi premio di maggioranza garantito dal porto cielo ma la prima coalizione disegnando piuttosto una gara tra partiti con la prospettiva concreta di una larga coalizione di tipo Monti hanno all'indomani del voto quadro che certo non dispiace centristi lo stesso PdL potrebbe puntare a ricompattare grazie all'impegno dei candidati con le preferenze che allo sbarramento alto che chiamerebbe molti si e potrebbe sperare di sedersi anche da sconfitto al tavolo della nuova maggioranza a non tradire sarebbe ovviamente il PD i democratici puntano poco tecnici a una competizione tra programmi alternativi insomma fra centrodestra e centrosinistra rapidi non piacciono neanche le preferenze definite da Veltroni le la spiegazione di personaggi del lotte fratricida trattativa difficile insomma che destra e sinistra si accusa la vicenda di voler far naufragare per dare poi agli avversari la colpa di un ritorno al voto col foro Celli
Le trascrizioni sono automatiche pertanto sono soggette ad errori. Leggi qui la limitazione di responsabilita' riguardante le trascrizioni e i sottotitoli
Centro d'Ascolto dell'Informazione Radiotelevisiva Torre Argentina Società di Servizi S.p.A. - P.Iva 01956561003 info@centrodiascolto.it